Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Morbi eu nulla vehicula, sagittis tortor id, fermentum nunc. Donec gravida mi a condimentum rutrum. Praesent aliquet pellentesque nisi.

Blog

HomeCultureCascina Rabaglio – Barbaresco
La sala degustazione

Cascina Rabaglio – Barbaresco

Cascina Rabaglio – Barbaresco

” Noi siamo…

la passione per il vino,

l’idea di un gufo,

una sedia gialla tra i filari in vendemmia,

quegli indimenticabili abbracci,

le dolce fragranza di lavanda e di sapone,

le raviole della domenica,

il profumo di terra sui vestiti e…

una canzone un pò stonata

in un giorno di festa… “

La storia

Il Gufetto, simbolo di Cascina Rabaglio

Il Gufetto, simbolo di Cascina Rabaglio

Nella romantica cornice del comune di Barbaresco, sorge una piccola azienda vinicola, dal nome Cascina Rabaglio.
Nata dal 2005 per volontà del giovane enologo Filippo Rigo, la cantina vuole riprendere le orme della tradizione vinicola langarola portata avanti dal nonno Giovanni Battista, dando una ventata di freschezza alla produzione di vino.
Da qui la scelta del nome aziendale, ripreso usando il toponimo della storica cascina di famiglia gestita dal nonno, “Ai Rabaj“, per l’appunto, che ancora oggi sorge alle porte di Alba.

Come logo, un piccolo gufetto, voluto dal padre, e realizzato dalla mano di Daniela, la sorella.

Insieme a Daniela, e al cognato Andrea Salatin, Filippo conduce con passione 9 ettari di vigneti sparsi tra i comuni di Treiso, Neive e Alba, producendo dal 2012 annualmente 17.000 bottiglie, un numero in continua crescita visto il successo riscosso all’estero.

La scelta di aderire alla FIVI – Federazione Italiana dei Vignaioli indipendenti, sottolinea la volontà di Filippo di seguire dall’inizio alla fine la creazione dei suoi vini, per offrire al cliente un vino genuino al 100%.

Filippo e il Barbaresco

Filippo e il Barbaresco

Dal Barbaresco Gaia Principe, al Nebbiolo d’Alba, dalla Barbera d’Alba, al Langhe Arneis, fino al Langhe Riesling… senza dimenticare il Dolcetto d’Alba, nel quale l’azienda crede molto.

Una produzione langarola a tutto tondo, che punta sulla qualità delle piccoli numeri quantitativi, in modo da raggiungere sempre la soddisfazione del cliente finale con un bel jackpot!

I vini di Cascina Rabaglio

I vini di Cascina Rabaglio

La visita

Una volta sorpassati i portoni in legno, si apre davanti ai miei occhi una piccola cantina abitata da vasche in acciaio e botti grandi, dove sta affinando il nuovo vino.
Il silenzio viene interrotto solo dal gocciolare del Dolcetto, agitato con una pipetta dalla mano esperta di Filippo che ne verifica la qualità in diretta.
Il 2019, anno del Dolcetto, sarà banco di prova per lui, che crede molto in questo vitigno, dalle antiche origini e dalla gustosa bocca.

Vasche in acciaio

Vasche in acciaio

Dolcetto

Dolcetto

Le botti

Le botti

Proseguo di pochi metri ed ecco la tannto attesa barricaia: intima, buia, silenziosa, il vero crutin di un tempo, dove regnano barriques nuove, e meno nuove, e la vinosità nell’aria è evidente.

La barricaia

La barricaia

I Magnum

I Magnum

Filippo si scusa e si mette a “bâtonnare” (l’azione con cui si rimette in sospensione la feccia) il vino dell’ultima barrique della sala.

 

Bâtonnage in corso

Bâtonnage in corso

La dimestichezza dei suoi movimenti in cantina è da ammirare, con un solo assaggio del vino, sa dire se è pronto o se ha bisogno ancora di riposo.

Mi dà la possibilità di degustare dalle botti i nuovi vini, dai quali si intuisce subito una marcata territorialità: vini pieni, corposi, mai noiosi o stucchevoli. Un equilibrio che mi stupisce, nonostante siano ancora in fase di creazione.

Se ne deduce l’esperienza di Filippo maturata anche e sicuramente nelle varie esperienze come enologo per diverse aziende vinicole di Langa.

Degustazione dalla vasca

Degustazione dalla vasca

 

Saliamo allora nella sala degustazione al primo piano: accogliente e famigliare, come tutto quello che caratterizza questa azienda.

Ho l’opportunità di assaggiare nocciole di loro produzione: la Tonde gentile di Langa, trilobata, dolce, tostata, figlia di terreni fertili e di una’accurata selezione.

La sala degustazione

La sala degustazione

Le nocciole

Le nocciole

 

 

 

 

 

 

 

Un’azienda autentica, senza fronzoli, un’azienda da scoprire, da suggerire agli amici, da visitare in un weekend di primavera.

Un’azienda con obiettivi definitivi e un potenziale immenso, che farà presto parlare di sè.

In poche parole: Cascina Rabaglio!

 

Informazioni sull’azienda

Cascina Rabaglio

Starda Rabajà, 8 – 12050 Barbaresco

prenotazioni obbligatoria:

info@cascinarabaglio.com

www.cascinarabaglio.com

Fb: Azienda Agricola “Cascina Rabaglio – ai Rabaj”