Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Morbi eu nulla vehicula, sagittis tortor id, fermentum nunc. Donec gravida mi a condimentum rutrum. Praesent aliquet pellentesque nisi.

Blog

HomeCultureTabUi, l’App che ha naso per il turismo
TabUi, l'App che ha naso per il turismo

TabUi, l’App che ha naso per il turismo

TabUi, l’App che ha naso per il turismo
Quanto sarebbe divertente avere un amico virtuale, un pò secchione, che ti accompagni alla scoperta di una città?
Come sarebbe bello poter conoscere individualmente un territorio dalla A alla Z, senza dover chiedere continuamente indicazioni ai passanti o perdersi seguendo mappe indecifrabili?
Quanto sarebbe interessante ascoltare o leggere la storia di un luogo magico attraverso audioguide e testi informativi gratuiti?
In un’epoca in cui il mobile e l’online fanno da padroni e governano ogni nostra scelta e ogni settore commerciale, non è strano sapere che esiste un App dedicata al mondo del turismo, che rende virtuale l’esperienza del turista.
Quello che è insolito è la versatilità, la completezza, l’accessibilità e la facilità d’uso, e non di meno il divertimento che essa può creare.
 
Sto parlando di tabUi, l’applicazione turistica 100% langarola, nata lo scorso Giugno dalla mente di Giorgio Proglio, simboleggiata dal profilo di un cagnolino rosso all’interno del noto segnale di localizzazione.
Letteralmente la parola “tabui” tocca le nostre menti piemontesi in quanto identifca il fedele amico a quattro zampe del trifolau (o ricercatore di tartufi); il termine scelto genialmente indica dunque un’applicazione in grado di annusare e scovare tutte le possibili destinazioni interessanti dal punto di vista turistico.
TabUi, l'App che ha naso per il turismo

Fonte: Pagina Fb di Tabui App

 

Con una studiata azione di marketing online, prima del lancio della stessa, gli utenti sono stati sfidati a scoprire il significato di ogni lettera che forma la sigla, scoprendo che la parola TabUi non solo ha un rimando intrinseco alla ricerca ma identifica anche i punti cardini dell’app stessa ovvero: Territorio, Arte, Bellezza, Unesco, Innovazione.
Per chi ama viaggiare, avere a portata di click un’applicazione in mobilità, che funziona anche offline e che ti permetta di scaricare i contenuti che ti interessano, di orientarti sul territorio, di sapere quali e quanti ristoranti, musei, enoteche, bar, spa, cinema, panchine giganti (e chi più ne ha più ne metta), ci sono attorno a te disponibili ad essere visitati, è qualcosa di meraviglioso.
 
Sì, perchè TabUi mette a disposizione (gratuitamente) la storia, la cultura, la bellezza, l’enogastronomia del nostro territorio. Il tutto in versione “fai da te”.
Basta scaricare l’App, cercare l’attività desiderata e per geolocalizzazione ecco che si aprono davanti ai nostri occhi e sullo schermo del nostro smartphone, tutte le attività svolgibili nell’area di interesse, con un occhio di attenzione ai bambini (TabUi kids) e ai nostri amici a quattro zampe (TabUi pets).
Ma non solo.
L’opzione realtà aumentata ci permette di vedere quello che non c’è; ossia puntando la telecamera dello smartphone verso una collina, si può anche scoprire cosa c’è dall’altro lato della stessa, in quanto tutti i principali musei, le chiese, i luoghi di interesse dal punto di vista storico e culturale sono recensiti.
TabUi, l'App che ha naso per il turismo
E a proposito di “recensione”, una delle peculiarità dell’App, che la rende la “Wikipedia del turismo“, è la possibilità degli utenti registrati di dare il loro contributo, recensendo un determinato luogo di interesse, in Langa, in Piemonte e in tutta l’Italia.
Dopo pochi mesi dal lancio di TabUi, l’interesse nei confronti del cagnolino rosso si è diffusa in tutto lo stivale tanto da rendere necessaria un’evoluzione e implementazione dell’App.
Ora, ovunque voi vi troviate in Italia, potete usufruire di TabUi, oppure potete dare un contributo significativo diventando tabUi ambassador aggiungendo i vostri luoghi del cuore, rendendoli visibili anche ad altri ed entrando a far parte della Community TabUi.
Un App di successo, quindi, in continua evoluzione che si autoalimenta, che fa da collettore di informazioni, da guida digitale, di interesse da punto di vista nazionale, tanto da aggiudicarsi anche un suo fumetto, il suo gusto di gelato, e la sua linea di gadget e indumenti personalizzati!
TabUi, l'App che ha naso per il turismo

Pubblicità del gelato TabUi proposto la scorsa estate a Bra

TabUi, l'App che ha naso per il turismo

Fumetto dedicato a TabUi creato da Sommacal e Audisio

Per maggiori informazioni:

Scopri gli altri articoli: Fra Vino & Nuvole – il Blog